Intuitivi, Ispirati, Duplicatori. 

Alcune settimane fa ho visto “Amadeus”, un film del 1985 sulla storia di Mozart. Ne avevo sentito parlare diverse volte e sempre molto positivamente, così quando una mia cara amica ne condivise un piccolo frammento mi decisi finalmente a guardalo. Rimasi incollato allo schermo per più di tre ore senza distrarmi un secondo; oltre a essere piacevole e divertente, il film mostrava con estrema chiarezza la differenza tra le varie categorie di uomini che costituiscono “la nuova Scala del Risveglio” concetto intorno al quale si articola il mio libro, “Frammenti di un nuovo Insegnamento”. 
Il protagonista del film è ovviamente Mozart, uno fra i più grandi geni della musica, famoso sin da bambino per le sue prodigiose abilità in campo musicale; la sua precoce fama lo porta a Vienna alla corte dell'imperatore Giuseppe II, grande appassionato di musica, dove incontra Antonio Salieri, un musicista di origini italiane diventato compositore di corte. 
All'inizio del video vediamo proprio Salieri, un 4.7 della nuova Scala del Risveglio, impegnato a scrivere una melodia per accogliere Mozart; egli ha dedicato la sua vita allo studio della musica e grazie ai suoi costanti sforzi ha trovato l'ispirazione per comporre intere opere. Poi compare l'imperatore Giuseppe II , un 4.6, che con umiltà e timidezza chiede di avere l'onore di poter provare a suonare, a duplicare, la musica scritta da Salieri; infine entra in scena Mozart, senza ombra di dubbio un numero 5; si siede al pianoforte senza lo spartito, esegue perfettamente la melodia appena ascoltata e in pochi attimi la trasforma e intuitivamente ne compone una completamente nuova rendendola magica, sbalordendo i presenti. 
In un momento in cui moltissime persone si cimentano nella divulgazione dell'Insegnamento o di discipline di crescita interiore, reputo importante per poter svolgere un corretto Lavoro su di sé imparare la distinzione tra Intuitivi, Ispirati e Duplicatori. C'è un abisso che separa chi appartiene a queste tre categorie e raramente la differenza risulta così marcata come tra i personaggi di questo film.
Nei prossimi articoli, sempre grazie a piccoli frammenti di questo film, proverò a chiarire ancora meglio queste differenze.